GRATITUDINE

Benvenuti sul mio sito, e soprattutto benvenuti sul mio blog!

Era da molti mesi in gestazione, e finalmente …. Fiocco azzurro!!!!  Risatona

Mi piace pensare di iniziare questo mio nuovo spazio di condivisione con famigliari, amici, clienti, fans, dopo aver concluso una delle esperienze migliori che una persona, che ha scelto di lavorare sullo sviluppo e la crescita personale, possa fare!

Sto parlando del Vitality Coaching, un seminario intensivo ed entusiasmante che seguo da dieci anni, la prima volta come allieva, poi come timida assistente, e da diverse edizioni come Coach.

Quest’anno è stato particolarmente coinvolgente.

Pensando a cosa dire, per il mio brevissimo speech di presentazione e motivazione agli allievi, ho chiesto al mio compagno di avventura William Fiorani (preparatore atletico, allenatore e mental coach): “Ma per te cosa ha rappresentato questo corso?”, e lui mi risponde: “Per me ha rappresentato l’inizio!

Ho riflettuto un po’, ed ho pensato che anche per me, in effetti, è stato proprio così!

Con i percorsi precedenti avevo iniziato ad aprire le porte, e guardare fuori da quella che era la solita routine,                                                                        ma con il Vitality Coaching ho proprio messo in atto il cambiamento!

Anzi, non mi piace la parola “cambiamento” (che pure è un processo naturale), perché porta con sé spesso un significato negativo, come a dire “si cancella tutto!”. Preferisco il verbo MIGLIORAMENTO: genera il presupposto che c’è già una buona base da cui partire, e su cui iniziare a costruire qualcosa di nuovo. O per dirla come uno dei miei mentori: KAIZEN!!!!

Come diceva Troisi: “Almeno tre cose giuste ‘agge fatte nella vita. Quindi ricomincio da tre!”

E per aprire le braccia al nuovo, voglio prima salutare tutto ciò che è accaduto fino a qui, con il cuore colmo di GRATITUDINE!

Grazie per la mia salute, per questo mio corpo che continua a funzionare, anche se non sempre lo tratto con rispetto.

Grazie per la mia famiglia, che mi sostiene, mi fa ridere, mi rifocilla, mi accoglie, ed in particolare grazie a mamma, che è davvero “un fiore d’acciaio”, ed a mia sorella, che è come una zucca, ruvida fuori, ma con tanta tenerezza nel cuore.

Grazie agli amori, amici, compagni, colleghi, clienti.

Grazie per il lavoro che faccio, che il più bello e gratificante che io possa pensare.

Grazie per i miei errori, gli scivoloni, che mi hanno permesso di imparare, irrobustirmi e maturare

E quindi il mio augurio, per voi, per noi tutti, è che sia l’inizio di un nuovo modo di pensare, di vedere, di ascoltare e di percepire.

Perché i regali della vita sono già presenti, sono già qui, basta solo cambiare prospettiva per accorgersene e goderseli!

Buona vita!

Carla