DELL'UMANITA'

Oggi mi ritrovo a pensare cosa rende l’uomo speciale e diverso rispetto ad atri animali.

Credo che la risposta sia nella parola stessa: UMANITA’.

Anche Fantozzi, nei momenti di soppruso da parte del suo capo, rispondeva “ma come è umano lei…” Imbarazzato

E cosa vuol dire esattamente? Ho trovato queste definizioni, googolando un pò:

  1. Umanità indica sia l'insieme di tutti gli esseri umani (presenti e passati), che la condizione umana.
  2. Sentimento etico di rispetto della specie umana in tutte le sue forme: l'infanzia, la giovinezza, la vecchiaia; e in tutti i suoi stati: la maternità, il dolore, etc.

L'umanità, o humanitas, è il corrispettivo etico della pietà religiosa, dove se in quest'ultima il timore ed il rispetto vengono imposti dall'alto, da un ente supremo che ne esige direttamente o indirettamente l'osservanza, nella prima non vi è timore, ma comprensione di un altro che è identico a noi.

L’essere umano ha, dunque, la capacità di comprendere chi può farcela da solo, e chi, invece, ha bisogno d’aiuto.

Quindi essere umano significa poter scegliere di dare una mano, scegliere di offrire aiuto al debole.

E’ una mia profonda convinzione che chi ha delle doti DEVE metterle a frutto, ed ha un obbligo sociale nei confronti degli altri esseri umani, ognuno PUO’ dare del suo e creare in questo modo EQUILIBRIO.

Il terzo mondo non è nato da solo, ma è stato creato dal primo e dal secondo mondo!

E quindi, la domanda da farsi ogni giorno è: "cosa posso fare io?"

Ora, visto che sei anche tu della specie umana, puoi scegliere come rispondere a questa domanda.

Puoi rimandare, procrastinare, raccontarti la solita scusa “ma ora non ho tempo, forse dopo….” , oppure seguirmi nel prossimo esercizio.

E dunque, prenditi qualche minuto, ma fallo, FALLO ORA, mi fido eh? J

Dicevo, prenditi qualche istante e scrivi su un foglio almeno tre cose che sai fare bene, mansioni, abilità in cui ti senti in gamba (bada, non serve essere il migliore, il numero uno, semplicemente situazioni in cui ti senti soddisfatto di te).

Fatto? Ottimo!!! Se te ne vengono in mente più di tre è fantastico, puoi fare molto di più; se, invece, fai fatica a trovarne meno di tre, direi che c’è bisogno di lavorarci su, che dici? In questo caso chiamami che possiamo fare un percorso insieme per trovare i tuoi talenti nascosti. J

Bene, prendi la tua lista, e scrivi a fianco un elenco di nomi di persone che potresti aiutare con i tuoi talenti.

Fatto?

Ora, prendi dei pennarelli colorati (a me piace un sacco usare i colori, ma se sei monocromatico va bene la penna o la matita che hai appena usato! ) e collega con colori diversi ogni talento ad una delle persone della lista a fianco.

Perfetto!!! Ora sai cosa puoi regale, subito, a quella persona!

Falle quel regalo, perché è questo di cui ha bisogno, regalale la tua UMANITA’, e sentiti speciale e privilegiato solo per il fatto che puoi fare questa scelta!

E poi, dopo che avrai fatto quello che devi, esulta, rallegrati con te! Segna questo come un punto a tuo favore, e ricordalo, quando hai bisogno di ritornare ad un momento in cui ti sei sentito orgoglioso e fiero.

Il mondo non ha bisogno di eroi che vadano alla guerra, ha bisogno di persone che quotidianamente vivono la loro condizione e fanno in modo di migliorarla, per se stessi e per chi gli è a fianco.

Ti lascio con questo aforisma, che da un po’ mi accompagna, e penso possa piacere anche a te!

Destino dell'uomo non è possedere la propria umanità, bensì preoccuparsi di realizzarla interamente. (Eric Voegelin)