Stavo ascoltando un'intervista in TV di Briatore, l'imprenditore Flavio Briatore. Gli stavano chiedendo dei giovani, del lavoro, delle difficoltà a trovarne uno, e lui, con semplicità ha risposto più o meno così "Trovati un lavoro, non deve essere quello della tua vita, ma ti deve permettere la sopravvivenza. Intanto ti guardi intorno, capisci come funzionano le cose, ti formi, studi, e cresci. Non ce nulla di male nel fare il cameriere, anch'io l'ho fatto. Ci sono troppi laureati che voglio fare i commercialisti o gli avvocati, e sono disoccupati, ed intanto non riescono a vivere, o realizzare neppure un piccolo desiderio come fare un weekend al mare con gli amici, o pensare di mettere su famiglia"

Non pensavo che Briatore potesse accendermi un flash così importante. Non ha detto nulla di nuovo, che già non condividevo, ma sai quando ti si accende una lampadina interiore? Ecco è accaduto proprio questo. E' proprio vero che "quando l'allievo è pronto, il maestro appare". Fico

Molto semplicemente ha ragione. Prima dobbiamo soddisfare i nostri bisogni primari, abbiamo bisogno di raggiungere un minimo di sicurezza per poi passare al livello superiore, sul quale cambiare, migliorare, costruire e creare qualcosa di nuovo, di tuo, che ti appassiona e ti appartiene.

Hai già sentito parlare della piramide di Maslow? questo studioso sosteneva che abbiamo una serie di bisogni, come esseri umani, da soddisfare, e non possiamo passare a quelli superiori se prima non abbiamo soddisfatto quelli base. Prima ci sono quelli fisiologici (bere, mangiare, dormire), poi quelli di sicurezza e salute, per passare poi alla sfera affettiva e relazionale, ed arrivare alla realizzazione di se, concludendo con la spiritualità. Magari non è che dobbiamo rispettare proprio questa scaletta, ma sarai d'accordo con me che ci sono delle priorità da rispettare se vogliamo che il gioco stia in piedi.

Ci sono due modi per mantenere l'equilibrio.

Quello della sedia. Sta sicuramente ferma sulle sue quattro gambe.

Oppure quello della bicicletta! Fico

La differenza tra i due è che per fare in modo che la bici stia in equilibrio .... tu devi PEDALARE!!!

Cioè muoviti tu per primo, vai tu alla ricerca di quello che ti serve, e se non lo trovi, crealo!!!!

E se non sai come fare, chiamami, che ti do qualche dritta! Occhiolino


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna