Lo scorso weekend ho fatto proprio la super sportiva: giochi d'acqua sul lago di Garda, rafting sull'Adige ed un percorso nuovo per raggiungere il mio posto del cuore. Fico

E' stato bello perché:

  1. mi sono divertita,
  2. ho trascorso del buon tempo con amici preziosi,
  3. ho fatto lavorare il mio corpo,
  4. sono andata oltre i miei limiti, che come sempre sono mentali.

Soprattutto il percorso in salita sul Monte Baldo, partendo da Brentino Belluno, è stato impegnativo.... ed ogni 3x2 mi dovevo fermare per prendere fiato e riportare il cuore ad un livello accettabile.

Ma ogni volta che arrivava il pensiero "dal culo pesante" che mi diceva "io torno indietro!" Piango, ce n'era un altro, MIGLIORE, che mi invitava ad andare avanti, ricordandomi di avere FIDUCIA. Occhiolino

Leggevo questo incoraggiamento negli occhi della mia amica Francesca, che per un po’ si è trasformata in Mosè, lo sentivo nel fruscio degli alberi e nel canto degli uccelli, lo percepivo nelle gambe, che di coraggio ne avevano ancora per sostenere e portare avanti tutto il resto di me.

Ed ogni volta che accade questo miracolo penso che il nostro corpo è davvero un INGRANAGGIO MERAVIGLIOSO, che spesso trattiamo male, diamo per scontato, ma lui è sempre lì, a sostenere i nostri progetti e a festeggiare le nostre vittorie.

E mi commuovo. Love.